Le Aquile Randagie, una lezione di Libertà

Il 29 aprile 2024 Emanuele Locatelli è intervenuto presso i licei Slataper del polo liceale Dante Alighieri di Gorizia per un incontro dal titolo “Le Aquile Randagie, una lezione di Libertà. La storia degli scout che si ribellarono al fascismo.”

Emanuele Locatelli capo scout e storico del movimento scoutistico ed esperto in particolare dell’esperienza di forzata clandestinità degli aderenti, in seguito alla soppressione operata dal fascismo.

Commento alla serata presa dalla pagina Facebook di Fedeli e Ribelli

Lunedì mattina racconto le #AquileRandagie a 5 classi del Liceo Dante Alighieri di Gorizia, indirizzo Scienze Umane. Per lo più ragazze.
Ogni volta andare nelle scuole è per me molto più avvicente. Presentarsi cinquantenne in braghe corte e parlare di scautismo a giovani che normalmente degli scout hanno un’opinione non esattamente “apprezzante”, è una bella sfida. Conquistare la loro attenzione per un’ora e mezza e vederli particolarmente coinvolti quando parli dei condizionamenti di oggi, di quanto sia importante riconoscerli e prenderne le distanze.
Poi alla fine alcuni vogliono venire a darti la mano e ringraziarti di persona. Una ragazza ti chiede se ti può abbracciare. Ti abbraccia forte e ti dice: “so di cosa parli”. Un altro ti dice che ha seguito con grande interesse e che il nonno di suo papà era partigiano. Un altro ti dice che aveva già deciso di entrare negli scout ed è stato molto “motivante”. E forse altri se ne vanno con un’opinione un poco diversa degli scout.
Mentre tu te ne vai sempre con l’idea che c’è da ben sperare. Che il terreno è buono. E che per quanto poco li stiamo aiutando, sapranno fare meglio di noi.
Fedeli e Ribelli